Caratterizzazione Chimico-Fisica

Il laboratorio ECSIN svolge un’ampia attività di caratterizzazione chimico-fisica, primaria e secondaria, di nanomateriali tal quali, in prodotti di consumo, nei sistemi biologici, simulanti, e nell’ambiente.

La rilevazione, caratterizzazione e quantificazione di nanomateriali nei processi industriali, nei prodotti commerciali e nei media biologici è essenziale per rispondere alla normativa per la salvaguardia della salute dei consumatori e dell’ambiente. Inoltre, è indispensabile per approcciare una analisi del ciclo di vita secondo gli standard suggeriti a livello internazionale, e per innovare produzione/prodotto in modo responsabile e sostenibile. I dati generati sono necessari per dossier di autorizzazione/valutazione, e comunicazione ai clienti/fornitori.

ECAMRICERT-ECSIN può applicare una vasta gamma di metodiche di caratterizzazione per i nanomateriali tal quali, applicati ai prodotti di consumo, e rilasciati nell’ambiente. I servizi vengono eseguiti seguendo metodi standard OECD, EFSA o seguendo protocolli alternativi in linea con lo stato dell’arte per i nanomateriali.

In ECAMRICERT-ECSIN l’azienda trova un partner affidabile a cui affidare la caratterizzazione dei nanomateriali in tutte le fasi di sviluppo di un prodotto al fine di assicurare degli standard desiderati o rispondere alla normativa vigente in ambito qualità o per la sicurezza di prodotto e occupazionale.

  • Sviluppo di prodotto
  • Sviluppo di processo
  • Verifica e controllo qualità
  • Sicurezza occupazionale
  • Agroalimentare
  • Integratori e prodotti dietetici
  • Materiali a contatto con alimenti
  • Packaging
  • Dispositivi medici
  • Farmaceutici
  • Cosmetici
  • Tessile
  • Edilizia
  • Materiali
  • Prodotti chimici
  • Composizione chimica e purezza tramite spettrometria di massa
  • Asymmetric Flow Field Flow Fractionation (AF4)
  • Morfologia tramite microscopia elettronica a trasmissione
  • Dimensione e distribuzione dimensionale tramite la microscopia elettronica, metodi separativi quali il frazionamento in campo di flusso e metodi di diffusione della luce come il Dynamic light scattering. Si applicano inoltre la tecnica innovativa del single particle ICP-MS.
  • Area superficiale tramite il metodo BET
  • Carica superficiale e potenziale ζ
  • Dissoluzione e solubilità con metodi standard OECD e protocolli alternativi

Referenti

Federico Benetti: f.benetti@ecamricert.com