News

NEWSLETTER MENSILE n. 6 | 2017

on .


 

 
SISTRI : disponibile il nuovo manuale operativo
Sul sito ufficiale sistri.it è stato recentemente pubblicato il nuovo manuale operativo che è ora disponibile in versione 1.1. Di particolare interesse per i produttori di rifiuti sono il capitolo 4.6 sul respingimento del rifiuto e il capitolo 4.9 movimentazione del rifiuto senza trasporto. Infine al capitolo 5 del manuale si richiamano alcune procedure particolari tra le quali si evidenzia quella relativa alla gestione delle differenze fra peso dichiarato e peso verificato a destino.
 
Per approfondimenti e assistenza tecnica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 

 
Albo gestori rifiuti : nuovi requisiti per il Responsabile tecnico
Con Deliberazione 30 maggio 2017, prot. N.06/Albo/Cn l’Albo gestori ambientali ha definito i requisiti del Responsabile Tecnico nell’ambito della gestione dei rifiuti. La delibera entrerà in vigore a far data 16 ottobre 2017. Tale figura prevista per legge ha il compito di assicurare la corretta applicazione delle norme nel corso delle operazioni di gestione dei rifiuti e attestare l’idoneità dei mezzi destinati al loro trasporto nonché garantire la qualità dei prodotti nel rispetto dell’ambiente e della persona.
Con delibera N.07 l’Albo ha inoltre previsto che il RT sia in possesso almeno del diploma di scuola secondaria di secondo grado. Per la verifica dell’idoneità non è più necessario il corso di formazione ma verrà condotto un quiz con 80 domande a risposta multipla. Sono infine previste delle esenzioni per i Responsabili tecnici già nominati all’entrata in vigore delle delibera e per il legale rappresentante che ricopre anche il ruolo di RT.
 
 
 
CONAI : nuovo modulo 6.2
Dal 1 maggio 2017 il Consorzio Nazionale Imballaggi ha previsto una nuova modulistica per le attività di importazione. La nuova scheda 6.2 sarà facoltativa a partire dalle dichiarazioni di competenza di aprile 2017 e obbligatoria dalle dichiarazioni di competenza luglio 2017. La modifica principale rigaurda la dichiarazione della plastica nella procedura ordinaria. Pe tale materiali infatti il Consorziato deve indicare le quantità richieste distintamente per ciascuna delle tre Fasce contributive (Fascia A – B – C). Qualora non sia in grado di indicare (o comunque non intende farlo) le informazioni richieste distintamente per ciascuna fascia, lo stesso può tenere indistinti i 3 flussi di imballaggi in plastica importati, indicando tutti i quantitativi nell’apposita Fascia C bis.
 
 
 
 

Questo sito utilizza i COOKIE per una migliore esperienza di navigazione. Proseguendo la navigazione accetti il loro utilizzo.